lunedì 7 marzo 2016

Uscita la graduatoria assegnazione gara d'appalto


OGNI CANTIERE SARA' UN PRESIDIO!
Con la pubblicazione sul sito della Soc. Autostrade del Lazio Spa della Graduatoria di Merito (vedi allegato) - Seduta del 19.02.2016, la Commissione di aggiudicazione della Gara affidamento in concessione ha concluso il suo lavoro. Si sta andando verso l'assegnazione provvisoria/definitiva della costruzione dell'inutile Autostrada a pedaggio A12-Roma-Latina e della Bretella Cisterna-Valmontone. Come da tabella allegata, la cordata italo-spagnola Sis, con l'offerta economica (+ 15 punti circa) ha ribaltato i parametri dell'offerta tecnica (-5 punti circa). In particolare con: - l'offerta sul contributo per l'intero intervento; - l'offeta sul contributo per le tratte A12-Tor de Cenci e Tor de Cenci-Borgo Piave di LT; - la durata della concessione. Insomma, la Sis ha fatto un forte ribasso e ha ridotto i tempi (anni) della concessione.
Questo ribaltamento a sfavore di una multinazionale italiana fortemente interna alle stanze del potere, non ci convince.
Di eseguito le due cordate:
1) ATI Salini-Impregilo (capofila), Astaldi, Pizzarotti, Ghella;
2) Consorzio stabile Sis SCpA. Alleanza tra il colosso iberico "Sacyr y Vallermoso" controllata al 51% dal gruppo "Fininc" di TO, tramite la Soc. di Costruzioni Inc SpA e la Soc. di Ingegneria Sipa SpA, l'altro 49% di Sacyr.
Detto questo, purtroppo, nei prossimi giorni/settimane potrebbe essere formalizzata l'aggiudicazione dell'opera e se non ci saranno "inciampi", il cantiere potrebbe aprire nei prossimi mesi.
Come avevamo annunciato, non sarà più tutto come prima. Dovremo attrezzarci a contrastare frontalmente il cantiere con un nostro presidio permanente. Servirà organizzare delle turnazioni che ricoprano tutti i giorni della settimana h24. Per questo motivo chiederemo a tutti i Nodi e a tutti i cittadini di formare delle squadre di ecoresistenti.
IN PRIMA PERSONA CONTRO LA DEVASTAZIONE, NON UN PASSO INDIETRO!

6 commenti:

Unknown ha detto...

Mi piacerebbe sapere se gli "ecoresistenti" la mattina prendono la Pontina "bloccata" e rischiano il proprio culo su quella strada!!! Perché non protestare per le migliaia di auto che ogni giorno rimangono bloccate e quindi generano ulteriore inquinamento? Perché non protestare per le decine di morti che ogni anno avvengono sulla Pontina?

Anonimo ha detto...

ahahahahahahahah.....imbarazzanti....protestare piuttosto sul fatto che non ci siano opere compensative sarebbe più sensato. L'autostrada verrà fatta, la pontina non può essere convertita in una strada moderna e dire il contrario è altrettanto imbarazzante.

Anonimo ha detto...

Ecco i "geni" di turno ...
basterebbe mettere in sicurezza la pontina, non costruire un'autostrada con tanto di pedaggio a pagamento! Li si che gli utilizzatori saranno contenti: pagheranno 50€ al mese per arrivare a 10 km dal raccordo, wow!
Il tutto distruggendo la tenuta di Decima Malafede, un SIC e facendo passare l'autostrada sotto casa di centinaia di famiglie.

Anonimo ha detto...

http://www.jokerbirot.it/nobretella/Ricorso%20VAS.28.02.14.pdf
Leggete le motivazioni del ricorso e poi iniziamo a discutere seriamente...

Anonimo ha detto...

Ma chi sono questi 4 gatti che non vogliono la Roma Latina??? Sono più di venti anni che centinaia di migliaia di persone aspettano questa benedetta autostrada sperando ogni giorno che un proprio caro non muoia sulla pontina!!! Opporsi all autostrada? DA CRIIMINALI!!!!!!

Comitato no Corridoio ha detto...

Alcuni commenti "critici", denotano la non conoscenza della questione e anche di non conoscere il nostro Comitato.Siamo tutti pendolari della Pontina e inoltre chiediamo da sempre come prima cosa l'adeguamento in sicurezza della Pontina.L'autostrada a pedaggio si ferma a Borgo piave di LT, quindi l'altra metà rimarrà insicura. Le file rimarranno come adesso e noi abbiamo proposto una METROPOLITANA LEGGERA che toglierà auto dalla strada, consentendo una maggior fliudificazione del traffico.